Anonim

Se non sapessi già che era lì, non sapresti mai che era lì. Il cortile in mattoni al dettaglio / ufficio suggerisce forse un negozio di formaggi, un'agenzia assicurativa o una gioielleria. O un negozio di abbigliamento Brooks Brothers, come una volta.

Ma negli ultimi 14 anni, la vetrina commerciale sul lato sud di Solvang, in California, ha ospitato la collezione di motociclette di Virgil Elings . Situato a due isolati a sud di dove ruota il traffico turistico generale, dove termina l'architettura del villaggio danese, il Museo delle motociclette d'epoca rimane una gemma semi-nascosta. La galleria è aperta al pubblico dalle 11 alle 5 nei fine settimana e su appuntamento durante la settimana. L'ammissione è di $ 10. Elings occasionalmente rende la collezione aperta ai gruppi di motociclisti regionali e non addebita alcuna ammissione.

Elings è un collezionista eclettico con molte storie interessanti da raccontare, quindi rimanete sintonizzati per una storia di follow-up su questo affascinante uomo.

In primo luogo, facciamo un giro fotografico selettivo attraverso l'aggregazione, che noterai chiaramente merita l'appellativo di unico. Mentre molte di queste macchine esistono in collezioni individuali e di fabbrica in tutto il mondo, poche hanno la natura complementare di questo assemblaggio. L'interesse di Elings abbraccia la cronologia delle motociclette dai primi giorni fino ad oggi, con l'accento sulle macchine da corsa e ad alte prestazioni.

La collezione

Poiché le immagini parlano di mille parole, sotto troverai decine di foto, mentre ampie didascalie forniscono dettagli e contesto storico. Le motociclette in queste immagini sono solo circa un terzo dell'inventario nel Museo delle motociclette d'epoca. (O un quarto se conti le 30 bici dispari in attesa di attenzione nella stanza sul retro.) Vale la pena visitare se ti trovi nella zona di Santa Barbara.

Per ulteriori informazioni, visitare

Image

Una motocicletta svizzera del 1922, la Motosacoche fu restaurata in modo creativo negli anni '80 dal leggendario Von Dutch, che scelse un tema francese per la grafica.

Image

Ciò che sembra essere la placcatura in ottone è in realtà il catrame di tabacco raccolto nell'arco di due decenni in mostra nel bar di San Francisco Eddie Rickenbacker.

Image

I vecchi guzzis hanno un posto speciale nel cuore dei vecchi corridori. A differenza dei modelli di produzione, questo CV4 del 1924 sfoggiava una testa a 4 valvole e una camma in testa.

Image

La singola 500cc orizzontale manteneva un peso contenuto nel telaio. Il volano esterno è visibile dietro il carburatore.

Image

La Brough Superior del 1932 aveva una V-twin da 680 cc, fratellino della favolosa SS100. Prima dell'arrivo della Vincent V-Twin nel 1936, le macchine di George Brough governavano la strada.

Image

Angolo inverso del Brough Superior.

Image

Tra i bruciatori di strada americani degli anni '30, il Crocker era un contendente al top.

Image

Il Crocker era più leggero e più veloce dell'Harley Knucklehead, ma la produzione ha raggiunto solo circa 100 esempi.

Image

La ricreazione di un Marte tedesco del 1921, che impiegava un gemello contrapposto da 1000 cc di Maybach.

Image

La leva sotto il sedile passa dalla catena di trasmissione bassa a quella alta. La ruota posteriore aveva due ruote dentate.

Image

Ora per qualcosa di completamente diverso, la Megola tedesca del 1922 aveva un motore rotativo a 5 cilindri da 640 cc nella ruota anteriore.

Image

La trasmissione di 5: 1 correva dalla pedivella all'assale, che rimase ferma mentre il motore ruotava.

Image

Il carburatore limitava l'altezza da terra a destra, che era l'ultimo dei suoi problemi.

Image

Il Mitchell del 1904 fu costruito a Racine, Wisc. La produzione terminò nel 1905, sebbene la società continuasse a costruire automobili.

Image

Il Mondial DOHC 175 del 1953 è cresciuto dai piloti della 125cc della fabbrica, che hanno vinto il campionato del mondo nel 1949, '50 e '51.

Image

La NSU Rennmax ha vinto entrambi i campionati del mondo 125 e 250cc nel 1953 e nel '54. La cosiddetta carenatura dei delfini è stata sostituita dalla carenatura della pattumiera completamente chiusa, che è stata vietata alcuni anni dopo.

Image

Il contagiri sull'NSU Rennmax.

Image

Conosciuto principalmente per enduro e moto da cross, il Typhoon del 1957 di Maico era un modello da strada con razionalizzazione art deco.

Image

La gemella DOHC 500cc Jawa era una forza da corsa su strada nei primi anni '60, arrivando seconda e terza nel campionato mondiale '61.

Image

Il DKW 350 del 1938 era il modello da corsa di fabbrica, un due tempi raffreddato ad acqua con quattro cilindri in una fusione comune e un quinto cilindro sul fondo per il sovralimentazione.

Image

Il DKW 500 del 1928 fu anche sovralimentato da un cilindro inferiore. DKW faceva parte dell'Auto Union prebellica, che alla fine divenne Audi.

Image

Una bici sovralimentata da record di velocità terrestre Vincent? Certo perché no?

Image

Un altro approccio alla sovralimentazione. La BMW vinse l'Isola di Man del 1939 TT con questo Boxer. I carburatori sono montati sulla soffiante.

Image

: CZ ha costruito gemelli DOHC da 125 e 250 cc negli anni '60. Quando i cechi cambiarono le regole per consentire solo 2 colpi nella classe 250, CZ portò il gemello a 320 per correre nella classe 350, dove dovette lottare con la Jawa Twin e la Honda Four

Image

Husqvarna produsse anche una V-Twin pushrod per la competizione Grand Prix negli anni '20.

Image

Il Matchless Silver Hawk del 1933 aveva una V-4 a camme in testa con trasmissione a smusso, in una fusione di cilindri comune. Sospensione del forcellone con ammortizzatori sotto il sedile.

Image

Una delle pochissime riproduzioni minuziosamente accurate della leggendaria Moto Guzzi V8 del 1955. Ogni distributore aveva quattro serie di punti.

Image

Francesco e Walter Villa costruirono una V-Four 250cc 2 tempi a metà degli anni sessanta, poco prima che la FIM limitasse la classe ai gemelli.

Image

La Yale fu costruita a Toledo, nell'Ohio, dal 1902 al 1915. Nel 1912 offrirono l'opzione di trasmissione a catena o cinghia.