Anonim

Image
MV Agusta progetta ancora una bellissima moto. La Brutale B4 1000 Serie Oro ottiene un motore a quattro cilindri da 1.000 cc riprogettato con 208 CV dichiarati. Per gentile concessione di MV Agusta

La nuovissima MV Agusta Brutale B4 1000 è un forte messaggio della storica società italiana che è determinata a voltare pagina e riguadagnare il suo ruolo tradizionale come costruttore iconico di splendide motociclette ad alte prestazioni. Quanto forte? Circa 208 dichiararono potenza e in un pacco da 410 libbre.

L'articolo continua di seguito:

Offerto da Image

Lo styling rievoca quello della prima Brutale 750cc F4 disegnata dal maestro Massimo Tamburini presentata all'Intermot Show del 2000 in Germania. Ci sono anche prese di scarico quadruple.

Image
Le uscite di scarico Quad, due per lato, sottolineano il collegamento con la MV Agustas precedente. Per gentile concessione di MV Agusta

Nel corso degli anni, il Brutale è cresciuto in cilindrata e prestazioni, ma ha lentamente perso il suo fascino originale a causa di uno stile meno iconico e di alcuni bug di qualità. Ora il quattro cilindri Brutale B4 è tornato, non solo in termini di stile ma anche di potenziale di prestazione.

Image
Verranno prodotte solo 300 unità della Serie Oro, o "Serie Gold", Brutale B4. Per gentile concessione di MV Agusta

La MV Agusta 1, 000cc quattro è stata sezionata e riprogettata dall'interno verso l'esterno sotto la guida dell'ingegnere capo del progetto Brian Gillen per trasformarla in una nuova unità, più potente e più affidabile. L'esperienza di guida di superbike della società è stata fondamentale per identificare i punti deboli del progetto originale (fatto all'epoca da Piero Ferrari di Ferrari Engineering) in modo che potesse essere raggiunta la nuova potenza e affidabilità. I 208 CV sopra menzionati arrivano a 13.450 giri / min e una coppia di picco di 85, 2 libbre altrettanto impressionante viene erogata a 9.300 giri / min.

Image
Un telaio superiore a traliccio in acciaio si fissa a montanti in alluminio robusto che bloccano il motore e il perno del forcellone a un lato. Per gentile concessione di MV Agusta

Quest'ultimo numero deve essere ponderato con rispetto perché un motore con una potenza specifica di oltre 200 CV / litro che fornisce una coppia di picco di 4.000 giri / min al di sotto della potenza di picco è un segno di eccezionale flessibilità. Più impressionante, questa flessibilità è raggiunta senza un sistema di induzione a geometria variabile. L'unica specifica invariata era l'alesaggio e la corsa di 79, 0 x 50, 9 mm. Una camera di combustione riprogettata ha aumentato il rapporto di compressione a 13, 65: 1, mentre la nuova rettifica a camma per l'esclusivo layout della valvola radiale migliora la respirazione. Ogni componente interno è stato ribilanciato e nel processo l'attrito è stato ridotto per abbassare la temperatura di lavoro del motore. Il sistema di lubrificazione è stato inoltre completamente ridisegnato in un design a carter semi-asciutto che riduce la ventilazione e le perdite di spruzzi.

Image
Il cruscotto TFT da 5 pollici consente l'interfaccia con gli aiuti del pilota MVICS e dispone di connettività bluetooth. Per gentile concessione di MV Agusta

Considerando il lignaggio di questo motore che invecchia, e che il costo è vietato a partire da un design a foglio pulito, i risultati sono eccellenti e rappresentano un'enorme gratificazione per Giovanni Castiglioni e l'azienda. Come punto esclamativo sul potenziale del nuovo motore F4, è disponibile un kit ad alte prestazioni (sistema di scarico dedicato ECU e SC Project) per aumentare la potenza dichiarata a 212 CV a 13.600 giri / min.

Il nuovo telaio sfoggia una struttura frontale a traliccio in tubolare d'acciaio strettamente triangolato e enormi piastre in alluminio che fissano i supporti posteriori del motore e il forcellone monobraccio. Sia le piastre che il forcellone sono verniciati in oro poiché questo Brutale B4 1000 appartiene alla Serie Oro, o "Serie Gold", e sarà disponibile in un numero limitato di 300 unità.


I manubri a clip sono una partenza dai manubri tubolari più tradizionali del passato di Brutales, ma l'elevata velocità massima dichiarata ne ha guidato l'uso. Per gentile concessione di MV Agusta

Una forcella Öhlins NIX EC rovesciata da 43 mm e l'ammortizzatore TTX sono completamente regolabili. Inoltre, la forcella è dotata di un controllo di smorzamento elettronico semi-attivo che si sintonizza in base alle condizioni di guida.

Il telaio si estende su un passo compatto da 56, 4 pollici, mentre la linea del sedile è impostata su 33, 3 pollici, abbastanza alta per una bici da strada. Il peso a secco dichiarato di 410 libbre dovrebbe rendere una bici altamente reattiva, in particolare considerando il rastrello a 24 gradi piuttosto aggressivo e la scia di 97 mm. La bici rotola su un paio di radiali Pirelli Diablo Supercorsa nelle dimensioni 120 / 70-17 anteriori e posteriori 200 / 55-17.

I doppi dischi Brembo da 320 mm sono schiacciati dalle più recenti pinze Brembo Stylema con attacco radiale e dispongono di ABS Bosch 9 Plus Race Mode.

Il pacchetto di assistenza per ciclista MVICS funziona con la centralina Eldor EM2.0 che gestisce la funzionalità del motore e l'acceleratore ride-by-wire. Un display a colori TFT da 5 pollici ad alta risoluzione trasmette informazioni al pilota e può essere collegato a uno smartphone tramite Bluetooth.